Gli eventi in programma

Escursionismo
Corsi/formazione
Sci e Snowboard
Ginnastica presiistica

Ciaspolata a cogne

Categoria
Trekking intersezionale
Data
Domenica 24 Febbraio 2019 06:30 - 16:00
Luogo
Cogne - 11012 Cogne AO, Italia
Telefono
349 2234769
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
In collaborazione con:
Cai Cologno e Cai Vimodrone, Cai Gorgonzola
Referente attività:
Beppe Zucchetti
Iscrizione entro:
2019-02-15
Dislivello
400m
Difficoltà escursione
E.A.I.
Accompagnatore
Beppe Zucchetti
Durata complessiva
5 ore
Contributo escursione per soci:
25€
Contributo escursione non soci:
30€
Contributo escursione soci junior:
18€
Assicurazione non soci
OBBLIGATORIA
Ricordati di avere:
ACQUA
.
PRANZO
.
GUANTI
.
CAPPELLO CALDO
.
KWAY
.
CAMBIO
File Allegato

Introduzione

Splendida passeggiata all'interno del Parco Nazionale del Gran Paradiso. Il percorso è spesso battuto, e magari un po' frequentato, ma tutto ciò non toglie nulla al fascino di avvicinarsi alla bellezza della natura: è praticamente impossibile non imbattersi in un incontro ravvicinato con i camosci!

Descrizione

Lasciato il parcheggio si percorre un breve tratto di strada asfaltata passando nei pressi del ponte che conduce sull'altro lato della vallata. Si prosegue diritti per un centinaio di metri sino a raggiungere l'inizio del percorso innevato.


Si supera una palina segnaletica che indica le varie località che si attraverseranno lungo il tragitto e si inizia a percorrere la vallata costeggiando il torrente Valnontey. Subito si incomincia ad apprezzare il panorama con il Gran Paradiso sullo sfondo. Il percorso si snoda lungo la destra orografica della Valnontey con un susseguirsi di falsopiani che attraversano macchie di Abete bianco, Abete rosso e Larice. Dopo circa un quarto d'ora di marcia si incontra un ponticello in legno, da non attraversare, e poco dopo il bivio per Pian della Tornetta: sentiero sulla destra. Proseguiamo diritti sino a raggiungere un gruppo di casolari abbarbicati su di un masso erratico: siamo giunti a David (1710m, 0h30'). L'itinerario procede pianeggiante sino ad un secondo ponticello, anche questo da non attraversare, e, dopo aver attraversato una serie di grossi massi ornati di neve, raggiunge il villaggio di Valmiana (1738m, 0h50').
Superato Valmiana il percorso si dirige nei pressi del torrente per poi risalire leggermente in direzione della pista di fondo; si attraversa un gruppo di larici e si raggiunge la pista: la si segue ed in breve si raggiunge il Ponte di Erfeulet (1780m, 1h00').

Superato il ponticello ci si porta sulla sinistra orografica del torrente Valnontey che costeggiamo inizialmente seguendo la pista di fondo. Il percorso ora è in leggera discesa, attraversa un paio di volte il torrente sino a raggiungere i casolari di Fietselin (1730m, 1h20'): da qui si abbandona la pista e si seguono le tracce lasciate dai "cascatisti" per il rientro dalle imponenti cascate di ghiaccio presenti lungo la valle. Abbandonata la pista diventa facile incontrare camosci alla ricerca di quel po' di cibo che fuoriesce dal manto nevoso. Camminando attraverso il bosco si raggiunge il gruppetto di case di Pra-su-Pia (1725m, 1h25'): si discende nuovamente verso le piste e, tenendosi a sinistra di esse, si raggiunge Leutta (1711m, 1h50') ed infine il Giardino Botanico Paradisia (1704m, 2h10'). Ormai siamo in vista di Valnontey, si raggiunge la stradina asfaltata, si tolgono le racchette e si discende al parcheggio dal quale si è partiti (1675m, 2h15').

Nonostante la Valnontey sia una delle zone più frequentate della valle di Cogne, basta addentrarsi all’interno del vallone, partendo dal grande parcheggio della frazione, e seguire il sentiero sul versante orografico destro, per poter respirare appieno la wilderness del parco: boschetti e radure si alternano e permettono di osservare facilmente gli animali selvatici al pascolo. Al primo ponte (Ponte della Leuttaz)  è consigliato spostarsi sulla sinistra orografica e proseguire così costeggiando la pista di fondo, senza calpestarla, fino a Valmianaz . Sarà piuttosto facile incontrare la volpe (a cui è severamente vietato dare cibo!) e uccelli di varie specie, perché in questo sito ad esempio sono presenti le tre specie di picchio, il rosso maggiore, il verde e il nero e così il rampichino alpestre, la cincia dal ciuffo, il crociere, l’astore. La possibilità di incontrare stambecchi maschi non è così rara, specie tra inverno e primavera e osservare le pareti assolate esposte a sud potrà svelare la presenza di grandi uccelli in volo veleggiato, come l’aquila reale e il gipeto.

 
 

Altre date

Evento: Domenica 24 Febbraio 2019 06:30 - 16:00

Logo CAI trasparente copia

C.A.I. - Cernusco sul Naviglio
P.zza Matteotti, 8
20063 - Cernusco S/N
Telefono +39.02.9243822
E-Mail info@caicernuscosulnaviglio.com

Notiziario del Club Alpino Italiano

Image

Iscriviti alla nostra newsletter

© Copyright 2019 - C.A.I. - Sezione di Cernusco Sul Naviglio

Design & development by Davide Lucca

Search